Museo Archeologico

Museo Archeologico

Il Museo Archeologico di Istambul è uno dei più importanti del suo genere. Venne fondato dal pittore e archeologo Osman Hamdi nel 1891.

Le origini del museo risalgono a una piccola collezione di antichità che fu installata nel 1846 nel Palazzo Topkapi. Nel 1869 divenne il museo della corte.

Nel 1891, il Museo Archeologico aprì le sue porte, vantando il primato di primo museo in Turchia. Si trova tra il primo cortile del Palazzo Topkapi e il Parco Gülhane.

Collezione

La collezione del museo è divisa in tre parti:

  • Museo Archeologico: ospita alcuni oggetti di fama mondiale. La collezione di maggior importanza è senz'altro quella dei sarcofagi, tra cui il sarcofago di Alessandro (IV secolo).
  • Collezione di Arte Orientale: in questa parte troverete sepolcri ottomani e reperti delle culture egiziana, sumera e accadica. Gli oggetti più preziosi della collezione di arte orientale sono le parti della Porta Babilonese di Ishtar.
  • Collezione di ceramiche e gioielli: questa collezione è ospitata Chiosco piastrellato, un edificio costruiti su ordine del Sultano Mehmed II. Ci sono pochissime stanze e la parte più interessante è l'edificio in sé.

La nostra opinione

Con la sua vasta collezione di sarcofagi e la sua enorme collezione di oggetti, il Museo Archeologico sarà un piacere per gli amanti delle antichità. Il Sarcofago di Alessandro e il Sarcofago di Meleagro sono davvero imponenti.

Se dovessimo sottolineare un punto negativo del museo, sarebbe il suo stato di conservazione: alcune stanze del museo sembrano abbandonate e hanno un aspetto piuttosto lugubre. I piani superiori dei Musei Archeologici, inoltre, non sono così interessanti come il resto del museo.

Orario

Da martedì a domenica: dalle 9:00 alle 17:00 ore.
Lunedì: chiuso.

Prezzo

Adulti: 30 lire.
Bambini fino a 12 anni: accesso gratuito.

Trasporto

TramGülhane, linea T1.

Luoghi vicini

Parco Gülhane (214 m) Palazzo Topkapi (280 m) Santa Sofia (363 m) Cisterna Basilica (470 m) Moschea Blu (800 m)