Cisterna Basilica

La Cisterna Basilica, conosciuta anche come Palazzo Sommerso, è una delle cisterne più importanti di Istanbul.

Le cisterne erano depositi d'acqua costruiti affinché la città avesse delle riserve d'acqua in caso di assedio. 

La Cisterna Basilica venne eretta da Giustiniano I per rifornire il Gran Palazzo. Deve il suo nome al fatto che venne realizzata nei sotterranei di una antica basilica di cui oggi non restano tracce.

Per riempire la cisterna venivano usati gli acquedotti di Valente e di Adriano, che portavano acqua dalla Foresta di Belgrado, a circa 20 chilometri da Costantinopoli.

Interno della cisterna

La cisterna di Yerebatan (Yerebatan Sarnıcı, in turco) misura 140 per 70 metri e può contenere fino a 100.000 metri cubi d'acqua.

Le sue 336 colonne, alte 9 metri, sono molto diverse tra loro in quanto a stile, perché vennero impiegati materiali provenienti da antiche strutture e monumenti.

Il suggestivo percorso turistico si snoda lungo passerelle, collocate sull'acqua alla fine del XX secolo, prima delle quali era necessario utilizzare le imbarcazioni. 

Le teste di Medusa

Tra le sue colonne, due richiamano particolarmente l'attenzione, poiché la loro base è un'enorme testa di Medusa, la creatura mitologica capace di pietrificare chiunque la guardasse.

Sono diverse le teorie sul significato di queste teste di gorgoni, anche se quella più accettata si basa su una spiegazione pratica, ovvero la riutilizzazione di materiali già esistenti come base per le colonne.

Un’oasi di tranquillità

La Cisterna Basilica è un luogo in cui si respira un'atmosfera di pace, lontano dalle affollate vie di Istanbul: la sua luce tenue, il sottofondo musicale e la fresca umidità di questo luogo la rendono una visita imperdibile! 

Orario

Tutti i giorni: dalle 9:00 alle 17:30.

Prezzo

Adulti: 20 lire.

Trasporto

Tram: Sultanahmet, linea T1.