Chiesa di San Salvatore in Chora

Chiesa di San Salvatore in Chora

La Chiesa di San Salvatore in Chora (Kariye Müzesi) è uno dei migliori esempi dell'arte bizantina del mondo. Vieni a scoprirla!

La Chiesa di San Salvatore in Chora fu costruita tra il 1316 e il 1321 sotto la direzione di Teodoro Metochite.

Il fiore all'occhiello della chiesa sono i suoi affreschi e mosaici bizantini, che possono vantare un ottimo stato di conservazione.

Se vi siete chiesti cosa vuol dire la parola "chora", ecco svelato il mistero: il termine significa "fuori dalla città", perché la chiesa venne costruita fuori dalle antiche mura di Bisanzio.

Epoca ottomana

La chiesa di San Salvatore in Chora, come anche Santa Sofia, fu trasformata in moschea dopo la conquista di Costantinopoli da parte dell'Impero Ottomano. Nel 1948 cominciarono i lavori di restauro e, dieci anni dopo, fu aperta al pubblico come museo.

Durante l'epoca ottomana, gli affreschi e i mosaici furono ricoperti di gesso; è grazie a questo materiale che sono giunti a noi in perfette condizioni!

Per gli appassionati d'arte bizantina

Data la sua relativa distanza dal centro (non arrivano né il tram né la metropolitana) e l'elevato costo del biglietto d'accesso, non crediamo che sia una visita imprescindibile per il pubblico generale, ma piuttosto per gli appassionati dell'arte bizantina. Per loro, il magnifico stato di conservazione dei suoi mosaici meriterà di certo il viaggio!

Orario

Tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00 (in estate fino alle 19:00).

Prezzo

Adulti: 45 lire.

Trasporto

In autobus o in taxi.

Luoghi vicini

Hammam di Suleymaniye (2.8 km) Torre di Galata (3 km) Crociere sul Bosforo (3 km) Ponte di Galata (3.1 km) Bazar delle Spezie (3.1 km)